La sala del tesoro di De Stijl

Il Kröller-Müller, che conta i capolavori di artisti tra cui Piet Mondriaan, Theo van Doesburg, Bart van der Leck e Gerrit Rietveld, è una delle sale del tesoro di De Stijl. Le sue basi furono gettate da Helene Kröller-Müller, la quale concluse un contratto pluriennale con Van der Leck che le conferì il diritto di acquistare per prima le opere dell'artista. Questo portò alla raccolta dell'ingente collezione Van der Leck: 42 dipinti e circa 400 disegni.

Helene come mecenate

Tra il 1912 e il 1918 Van der Leck ricevette un sussidio annuale da Helene Kröller-Müller, su raccomandazione del suo consulente Hendrik Bremmer. Fu così che Helene divenne mecenate di Van der Leck. Nel 1914 l’artista fu ingaggiato dall’azienda Wm H. Müller & Co, di cui Anton Kröller era direttore. Van der Leck realizzò una grande vetrata colorata per la sede principale dell’azienda all’Aja, locandine per la nave da crociera Batavier, mosaici per l’ufficio di Londra e studi cromatici per interni di abitazioni, tra cui il casino di caccia Sint Hubertus.

Astrazione estrema

Nel 1925, nelle sue Riflessioni, Helene definì Van der Leck “un artista ancora più versatile, più potente di Mondriaan”, ma nel 1916, come si evince dalla loro corrispondenza, si trovò in conflitto con l’astrazione estrema della sua opera. In quell’anno Van der Leck ebbe animate discussioni con Piet Mondriaan e Theo van Doesburg, semplificò la forma nei suoi dipinti e limitò radicalmente il cromatismo nella sua opera ai colori primari.

Protettrice e protégé

L’esposizione illustra in che modo si è sviluppata l’opera di Bart van der Leck, a volte guidata dalla relazione difficile, ma esaltante, tra protettrice e protégé e, a volte, dagli scambi e le discussioni sull’arte con i colleghi di De Stijl.

Il quotidiano De Gelderlander sulla mostra:

“Senza la mecenate Helene Kröller-Müller, Bart van der Leck, figura emblematica di De Stijl, non sarebbe mai riuscito a evolversi come artista indipendente”. “La mecenate e l’’imbianchino’ è una mostra affascinante che ci consente di sbirciare dietro le quinte dell’arte moderna nei Paesi Bassi. Una degna conclusione per l’anno di De Stijl”.

testi mostra e sequenza temporale

Tutti i testi della mostra sono stati raccolti in un attraente file pdf stampabile (in lingua inglese). La sequenza temporale che si trova sulla parete alla mostra è visualizzabile anche online. Utilizza la funzione di zoom nel visualizzatore PDF per leggere la sequenza temporale.

Vai ai testi Vai alle sequenza temporale

La mostra si svolge nell’ambito dell’anno internazionale De Stijl: da Mondriaan al Dutch Design. Per informazioni sul tema dell’anno, vedi il sito web dell’ente olandese per il turismo NBTC.

Immagini: Bart van der Leck, La tempesta e La nave da crociera Batavier, 1916, Helene Kröller-Müller e Anton Kröller