VITA E OPERE

La Galleria Van Gogh è l’arca della gloria dedicata al pittore olandese. Qui è possibile ammirare circa 40 dei suoi dipinti in esposizione alternata e conoscerne la storia della vita e dell’opera artistica, dai primi anni nella Borinage belga fino alla morte prematura nel villaggio francese di Auvers.

I CONIUGI KRÖLLER-MÜLLER E IL LORO CONSULENTE H.P. BREMMER

Vincent van Gogh (1853-1890) è oggigiorno uno degli artisti più celebri del mondo, ma nel corso della sua esistenza godette di scarsa fama. Non riuscì a vendere quasi nulla e dovette contare sul sostegno finanziario del fratello Theo. Anche all’inizio del XX secolo era noto soltanto a una cerchia ristretta di persone. Il pedagogo dell'arte H.P. Bremmer aveva sentito parlare di Van Gogh. Considerava l’artista come uno dei “grandi geni dell’arte moderna” e consigliò Helene Kröller-Müller di acquistarne le opere. Tra il 1908 e il 1929, con il marito Anton, Helene realizzò la straordinaria collezione custodita oggi nel museo. La grande attenzione dei coniugi Kröller-Müller nei riguardi di Van Gogh ha contribuito non poco all’odierno apprezzamento della sua opera.